Home
Cover Crop
Mappatura del terreno
Consulenza Agricola
Agricoltura Conservativa
Home
Cover Crop
Mappatura del terreno
Consulenza Agricola
Agricoltura Conservativa
Azienda Digitale
 
 

In un’agricoltura moderna, attenta ai temi ambientali, con il termine Cover Crop (coltura di copertura) si intende l’impianto di una coltura erbacea con lo scopo primario di proteggere il terreno o, nel caso del sovescio, di aumentarne la fertilità.

La pratica è finalizzata a:

  • COMBATTERE L’EROSIONE
  • LIMITARE IL COMPATTAMENTO
  • MIGLIORARE LA STRUTTURA DEL TERRENO
  • BLOCCARE IL DILAVAMENTO DEGLI ELEMENTI NUTRITIVI
  • INCREMENTARE I NUTRIENTI (AZOTO FISSAZIONE)
  • LIMITARE LO SVILUPPO DELLE ERBE INFESTANTI
  • INCREMENTARE LA SOSTANZA ORGANICA
  • AUMENTARE L’'ATTIVITÀ BIOLOGICA DEL SUOLO
 
Le Cover Crop rientrano nelle pratiche di “agricoltura conservativa” che vengono sostenute dall’Unione Europea, tanto da usufruire già di aiuti diretti nell’ambito di PSR regionali.

Il Dott. Davide Misturini collabora con la Padana Sementi Elette s.r.l. per la fornitura di sementi dedicate a questa importante pratica agronomica.


LE COVER CROP

Sono COLTURE ANNUALI

che si possono suddividere in tre diverse tipologie:

1. COLTURE PER ARRICCHIMENTO DI AZOTO2. COLTURE CON ATTIVITÀ BIOCIDA3. COLTURE PER INCREMENTO DELL’HUMUS STABILE EMIGLIORAMENTO DELLA STRUTTURA DEL SUOLO

1. COLTURE PER ARRICCHIMENTO DI AZOTOLe leguminose, con la simbiosi radicale con i batteri azoto fissatori (rizobi), convertono l’azoto atmosferico in azoto organico.

La biomassa prodotta è inoltre caratterizzata da basso rapporto C/N, e da rapida degradabilità nel terreno.

Sono disponibili le seguenti leguminose:

TRIFOGLIO INCARNATO

(Trifolium incarnatum)

TRIFOGLIO ALESSANDRINO

(Trifolium alexandrinum)

VECCIA COMUNE E VILLOSA

(Vicia sativa) e (Vicia villosa)

FAVINO

(Vicia faba)

LUPINO

(Lupinus angustifolius)

VIGNA CINESE

(Vigna unguiculata, sin. sinensis)

  

2. COLTURE CON ATTIVITÀ BIOCIDA

Nematodi e funghi patogeni del terreno sono un problema risolvibile senza l’utilizzo di prodotti chimici, sfruttando le naturali doti di alcune specie coltivate.

Sono disponibili le seguenti colture:

RAFANO NEMATOCIDA

(Raphanus sativus oleiformis)

SENAPE

(Sinapis alba)

RUCOLA NEMATOCIDA

(Eruca sativa)

 

 

LA BIOFUMIGAZIONE

La biofumigazione è una pratica che sfrutta sostanze attive prodotte da alcune specie vegetali, che vengono liberate nel terreno in seguito a trinciatura e interramento, con effetti fumiganti comparabili a trattamenti fatti con prodotti chimici. Queste sostanze svolgono effetto tossico contro importanti parassiti animali (nematodi, insetti terricoli) e fungini del suolo.

 

3. COLTURE PER INCREMENTO DELL’HUMUS STABILE E DELLA STRUTTURA DEL SUOLO

- Colture con un alto contenuto in fibre e alto rapporto C/N vengono impiegate per incrementare l’humus stabile.

- Non cedono rapidamente azoto e nutrienti, ma permettono la formazione di humus stabile e migliorano la fertilità nel lungo periodo (riserva di sostanze, miglioramento fertilità fisica e biologica).

- Le specie (es. Brasicacee) con apparato radicale sviluppato e profondo permettono di incrementare la porosità del suolo e la sua permeabilità ad acqua e aria.


Per maggiori informazioni potete consultare il sito dell’azienda:

Padana Sementi Elette s.r.l.         http://www.padanasementi.com

padana_sementi

Site Map